“Anello del lago di Albano”

Domenica 26 settembre –

Semplice, bella ed entusiasmante escursione alla scoperta del lago di Albano e delle sue peculiarità.

Il lago di Albano è un lago di origine vulcanica situato nell’area dei Castelli Romani, sui Colli Albani, possiede una singolare forma ovale allungato invece che circolare come la maggior parte dei laghi vulcanici, sulle sue coste si trovano importanti resti archeologici preistorici e romani, come il Villaggio delle Macine, l’Emissario Romano ed i Ninfei Dorico e del Bergantino.

I bordi interni del cratere occupato dal lago sono formati da detriti di falda, nel versante orientale sui bordi si trovano dei valloni scoscesi chiamati “pentime”, scavati dall’acqua proveniente dal sovrastante Monte Cavo.

La spiaggia del lago, è formata da ghiaia ed argilla alluvionale, la sabbia è caratterizzata dal colore nero cenere, che dimostra l’origine vulcanica delle rocce da cui proviene.

Il suo nome deriverebbe da quello di Albalonga, la mitica città fondata secondo la leggenda da Ascanio, figlio di Enea, e narrata nell’Eneide di Virgilio. Albalonga antichissima città del Lazio, che, secondo la tradizione, dette i natali alla stirpe di Roma, sorgeva proprio sulle sponde del lago sui colli Albani.

Le pendici vulcaniche del Monte Cavo (949 m) dividono il lago di Albano dall’altro lago vulcanico, il lago di Nemi. Entrambi si trovano ai bordi del complesso vulcanico dei Colli Albani, il Vulcano Laziale. I limiti della zona vulcanica sono delimitati da un grande cerchio che, partendo da Albano Laziale, passa per Castel Gandolfo, Rocca di Papa, Marino, Grottaferrata, Rocca Priora, Velletri e Genzano di Roma.

Il massiccio dei Colli Albani è costituito in gran parte da materiale vulcanico, nell’area tuscolana, ad esempio, si trova un tipo di tufo detto pietra sperone del Tuscolo; tra Marino, Ariccia ed Albano Laziale si scava una pietra chiamata peperino, si trovano anche selce e pozzolana; altrove, nella Valle Latina, abbonda il tufo.

📖 Dati tecnici:

» Difficoltà: E –  (Vedi cosa significa)
» Dislivello: 190 m
» Durata (soste escluse): 5 ore

✅ Prenotazione:

Per prenotare inviare un messaggio al 350 045 1320 Anna. (Per favorire una migliore organizzazione si invita a non prenotare all’ultimo minuto).

Qualora sia la prima uscita con la “Compagnia dei Viandanti”, indicare nome e cognome, codice fiscale e paese di residenza.

🚗 Ritrovo:

Bar Canarino, Frosinone ore 8:00  https://goo.gl/maps/xcWw6WN14DSWBDcr7 

Ristorante La Foresta, Rocca di Papa ore 9:30 https://g.page/ristorantelaforesta?share

💰 Quota di partecipazione:

– soci Compagnia dei Viandanti: 8 € adulti, 3 € minori accompagnati, i “non soci” possono partecipare in qualità di “cliente della guida”, rispettando i regolamenti dell’associazione. La quota di partecipazione è 12 € adulti, 5 € minori accompagnati.

– Modalità di pagamento: il pagamento può essere fatto in contanti la mattina, rispettando le modalità previste nelle disposizioni anti contagio COVID19, oppure anticipatamente tramite Satispay, Hype, N26, bonifico o Paypal.

» La Quota comprende: Guida Aigae, Assicurazione Responsabilità Civile, la quota NON comprende il pranzo al sacco, il viaggio e polizze assicurative infortuni/vita individuali.

» Il tesseramento alla «Compagnia dei Viandanti» comprende anche il tesseramento individuale a «Escursioni Italia Club» che consente l’iscrizione gratuita all’app «Trip&Trek» e la copertura assicurativa individuale infortuni, morte e rimborso spese mediche. La copertura assicurativa, valida 12 mesi, è operante per i rischi occorsi durante l’espletamento delle attività organizzate in Italia da Guide AIGAE iscritte ad EIC.
Le garanzie operano senza limiti di età e in tutto il mondo.

» Il tesseramento alla «Compagnia dei Viandanti», come da normativa vigente, decorre con l’iscrizione nel “libro soci”

» Assicurazione infortuni individuale: è possibile richiedere l’attivazione di una polizza con validità giornaliera, al costo di € 1,00 oppure di una polizza ANNUALE al costo di soli 10,00 € valida per tutte le escursioni con qualsiasi guida Aigae iscritta ad EIC (suggerisco di farla ne vale veramente la pena).

💯 Obbligatorio, vestiario, cibo:

obbligatorio scarponi da trekking (no scarpe da ginnastica) e poncho per la pioggia, acqua e snack (frutta secca, ecc …), pranzo leggero e facilmente digeribile …  Consigliato no cotone sulla pelle (non si asciuga mai) meglio magliette tecniche e abbigliamento a cipolla (così da potersi alleggerire per non sudare).

Note:  L’escursione è organizzata dalla guida Anna Rita per conto della “Compagnia dei Viandanti” , ed è iscritta all’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche con codice LA548 e al Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche tenuto presso il Ministero dello Sviluppo Economico. La guida, in quanto responsabile dell’organizzazione, si riserva il diritto di annullare o modificare l’itinerario proposto a sua discrezione, per garantire la sicurezza dei partecipanti.

🌍 Aggiornamenti: se vuoi essere informato sulle attività delle guide della Compagnia dei Viandanti invia un messaggio al 3291242393 tramite WhatsApp con il testo “richiesta programmi, nome e cognome”, oppure iscriviti al canale Telegram https://t.me/compagnia_dei_viandanti

Accompagna: Anna Rita Guida Aigae tessera n. LA548 – Cell. 350 045 1320

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *